Alcuni libri di grafica sono più incisivi per la creatività rispetto ad altri. Fermo restando che ogni testo è un valido apporto culturale e strumentale ai fini di migliorare se stessi e la propria competenza, oggi vogliamo consigliarne 5 in particolare, perfetti per essere letti sotto l’ombrellone.

I tomi qui raccolti sono stati selezionati per alcune loro peculiarità che trovano perfettamente posto nel panorama artistico italiano e che, speriamo, possano essere d’ispirazione durante i momenti di pace e relax. La stagione calda è l’ideale per ricaricare le idee e questo è senz’altro un “cibo” ottimo per la mente dei più creativi.

Non capisco un’acca di Maurizio Ceccato

Questo testo è una raccolta di filastrocche in cui l’artista racconta con sagacia e uno stile tutto particolare, i propri progetti e idee. Lo fa con spensieratezza e in maniera colorita, con l’obiettivo di aiutare il lettore a ritrovare l’ispirazione giusta, anche adornata da una nota di ironia che non guasta mai, così da dare una reale anima ai suoi progetti.

TDM5: grafica italiana, Corraini

Conoscere la storia e i lavori più incisivi fatti da altri, è sicuramente un ottimo modo per arricchirsi culturalmente e professionalmente. Fra i libri di grafica per l’estate che abbiamo scelto, questo è quello più importante e d’ispirazione che ci sentiamo di consigliare. Si tratta infatti del catalogo della mostra milanese che elenca opere storiche dell’eccellenza legata alla grafica italiana.

Bruno Munari, Fantasia

Un po’ di filosofia grafica non guasta mai e in questo libro è proprio il pensiero creativo il focus principale. Potrai riscoprire con leggerezza il senso del progettare e la profondità etica del creare qualcosa capace di trasmettere emozioni.

Giovanni Lussu, La lettera uccide

L’errore è ciò che ci permette di migliorare ed imparare qualcosa di nuovo. Questo libro ne esalta l’importanza, raccontando con passione il cuore della grafica e della tipografia più classiche.

Guardare le figure di Antonio Faeti

L’ultimo dei libri di grafica che vogliamo presentare è una disamina molto interessante sulla storia della grafica illustrativa italiana. Qui vengono raccontati i talenti dei più noti illustratori della letteratura fra cui: Mazzanti, Chiostri, Ferraguti o Vamba che hanno contribuito a dare vita ad alcuni dei personaggi e dei libri più amati del passato.