Il graphic design è lasciarsi ispirare da tutto e da niente, e sicuramente non è copiare. Ogni inizio dell’anno, come arrivano i nostri buoni propositi, ecco che arrivano anche le indicazioni su qualsiasi nuova tendenza.

È importante quindi seguire certi trend, ma è bene saperli tradurre, farli propri, e mettersi a lavoro.

Anche io voglio dire la mia: non è necessario copiare queste tendenze, perlomeno dovresti esserne a conoscenza.

Non esiste una guida per un buon design. È buona cosa guardare ciò che i grandi designer stanno seguendo in questo momento: in questo modo potrai lasciarti ispirare, seguire le loro orme oppure andare completamente in direzione opposta.

In questo post, ho raccolto insieme alcune delle tendenze che possano nascere nel 2017 per il design dei loghi.

Non c’è niente di particolarmente nuovo o rivoluzionario, ed è possibile riconoscere alcune tendenze che guardano al passato. Ma dato che sono molto influenti tuttora, è possibile che lo rimangano per 12 mesi.

5 trend del 2017 per un logo impeccabile

01. Loghi in stile cartone animato

Nel 2016 c’è stato un marcato aumento della popolarità del lettering disegnato a mano, che è stato influenzato dal trend relativo ai loghi vicini ad un immaginario “cartoonesco”.

Forse tutto ciò che è stato un design minimal e flat, ci ha scocciato, e tutti noi che sentiamo la nostalgia per il lettering della Tv per bambini anni 80 e 90, apprezziamo meglio questo nuovo tren.

Questa tendenza può essere notata per esempio, nel logo carino e sinuoso per il brand americano di cibo per animali Ollie, oppure nel gigante del file transfer WeTransfer, oppure nella piattaforma social Roblox, o nel ‘masticabile’ marchio di caramelle Fruna di BrandLab (con quella U che sembra rimbalzare come nella versione del logo animato della Pixar).

02. Forme geometriche

Le forme geometriche sono stati a lungo un elemento di design popolare, ma ci vuole un sacco di abilità per ottenere il loro giusto uso.

Ultimamente, sempre più designer stanno sperimentando, come ad esempio il logo del nuovo progetto dell’auto dalla guida automatica Waymo di Google, in collaborazione con Manual e il proprio team interno.

Sono di questa corrente anche il logo Spin per la discoteca ed etichetta musicale Ministry of Sound, il rebrand della società di software Zendesk, e il logo geometrico squadrato fatto a mano di Pyramida creato da Reynolds & Reyner.

Vuoi conoscere i loghi dei più grandi brand che sono cambiati nel 2016? Leggi qui!

03. Semplificazione

Il passaggio verso la semplificazione dei marchi esistenti è stata una tendenza per molti anni. E lo sarà anche nel 2017.

Questa tendenza per loghi è in parte estetica, ma si tratta anche di rendere il tuo logo scalabile a dimensioni ridotte.

E con le tendenze tecnologiche come smartwatches e altri device indossabili e accesi a ritmo sostenuto, è improbabile che questo trend sparisca rapidamente.

Esempi recenti di questa tendenza comprendono il nuovo logo e l’identity della squadra di calcio Juventus, creato da Interbrand; la controversa proposta di Grey Londone per un logo del WWF; l’elegante e semplice nuovo marchio di Pentagram per la Heart & Stroke Foundation del Canada; e nuovo design di Lippincott per Taco Bell.

04. Colori brillanti

Negli ultimi mesi, abbiamo notato sempre più marche utilizzare il colore per ravvivare i marchi esistenti, l’aggiunta di nuove tonalità per scuotere tavolozze esistenti in modi accattivanti.

Gli esempi includono l’aggiornamento della società informatica cognitiva Digital Reasoning creato da Golden Spiral; il marchio riprogettato per il motore di ricerca di viaggi Dohop creato da Bedow; il nuovo look per la National Outdoor Leadership School di Magnifico design e Wolf & Wilhelmine; e l’ultima logo ridisegna per Subway, fatto da Experian e Samuel Adams.

Quali sono i stati invece i trend del graphic design nel 2016?

05. Trucchetti tipografici

I designers si sono sempre divertiti a incorporare piccoli trucchi visivi e messaggi nascosti nei loro loghi, come il famoso uso dello spazio negativo nel loghi di Fed Ex e Toblerone. E di recente, abbiamo visto che questo approccio sta diventando popolare ancora una volta.

Esempi di tendenza includono nuovi disegni del logo per la città francese di Romans-sur-Isère creato da Graphéine (incorporando il suo famoso ponte); Race against Dementia di Brand Union (con la ‘D’ che suggerisce sia entrambe le corse e la demenza); Danish Design Award creato da Kontrapunkt (dove l’intero wordmark costituisce la forma di una ‘D)’; e il servizio di adozioni Petfinder by Possible (in cui se guardi bene, c’è una sottile immagine di un cane appare all’interno del progetto).

E tu, sei pronto a buttarti a capofitto nelle nuove tendenze del 2017? Se vuoi conoscere questi ed altri segreti, iscriviti al corso della Romeur Academy!