Con oltre 600 milioni di utenti attivi e la recente acquisizione di Musical.ly, Tik Tok è il social più in voga del momento. Il target è per lo più dagli 11 ai 18 anni, ma il rapido successo ha già coinvolto anche milioni di adulti. Qual è il segreto di questo incredibile fenomeno di massa? Cosa c’è veramente da sapere e quali rischi possono correre i più giovani che lo utilizzano?

Tik Tok il social per i giovani che affascina gli adulti

Musical.ly è una app che in Cina ha fatto faville già dai primi anni del suo lancio, arrivando a coinvolgere oltre 95 milioni di teenagers da tutto il mondo con il suo concept semplice ma efficace: brevi video da un minimo di 15 secondi ad un massimo di un minuto, in cui si può cantare in playback mimando le canzoni delle proprie band preferite grazie alla tecnologia lip sync.

Nel 2017 Tik Tok (gestita dal colosso cinese Bytedance), acquista Musical.ly e la ingloba nella già popolare piattaforma di sharing video creando un impero che ad oggi conta milioni di utenti in tutto il mondo. Gli adolescenti amano Tik Tok come social, caricano ogni giorno tera di video e si divertono condividendo le loro doti artistiche completando le challenge settimanali.

Anche gli adulti però cominciano a capirne il fascino e le potenzialità, ma alcuni genitori si sono anche definiti preoccupati per gli effetti che questa moda può avere sui loro figli.

I rischi di Tik Tok come social

Seppur l’app sia utilizzata ogni giorno da utenti che cercano solo un po’ di divertimento ed evasione dalla monotonia della vita reale, c’è un rischio concreto per un utilizzo improprio del medium, che Bytedance sta cercando di arginare.

Sono sempre di più i video a tema bulimia, anoressia e bullismo che compaiono sulla piattaforma, con giovani che compiono bravate discutibili o che utilizzano il social per bullizzare digitalmente chi ritengono a loro inferiore.

Ecco perché la società cinese si sta mobilitando, oltre che per censurare determinati video ed hashtag, anche per creare reindirizzamenti che portino a siti informativi su queste tematiche, sensibilizzando così i più giovani su argomenti delicati ed importanti.

I genitori dovrebbero comunque sempre vigilare su come i propri figli si approcciano a Tik Tok e agli altri social, dando loro modo di esprimersi al meglio anche nella vita reale.